LibroIncontro di Aprile: “In Famiglia”, le nuove famiglie tra continuità e cambiamento

Definire oggi cosa sia la famiglia è un compito abbastanza arduo, alla luce dei cambiamenti rapidi e continui che la coinvolgono e che originano una molteplice varietà di composizioni familiari. Questo è un libro che uso spesso con le famiglie, soprattutto quando ci sono difficoltà nello spiegare ai bambini le diverse tipologie di famiglie che… Continue reading LibroIncontro di Aprile: “In Famiglia”, le nuove famiglie tra continuità e cambiamento

La famiglia: la “palestra” delle emozioni

 La vita familiare è la prima scuola nella quale apprendiamo insegnamenti riguardanti la vita emotiva… E’ nell’intimità familiare che impariamo come dobbiamo sentirci riguardo a noi stessi e quali saranno le reazioni degli altri ai nostri sentimenti; che cosa pensare su tali sentimenti e quali alternative abbiamo per reagire; come leggere ed esprimere speranze e… Continue reading La famiglia: la “palestra” delle emozioni

LibroIncontro di Marzo, “si può vivere senza qualcuno da amare?”

“Madame Rosa aveva dei disturbi di cuore ed ero io che facevo la spesa per lei a causa delle scale. Per lei le scale erano la cosa peggiore. Quando respirava fischiava sempre più forte e a me veniva l’asma per lei, è il dottor Katz diceva che non c’è niente di più contagioso della psicologia.… Continue reading LibroIncontro di Marzo, “si può vivere senza qualcuno da amare?”

LibroIncontro di Febbraio: Le difettose, affrontare con coraggio la procreazione medicalmente assistita. Uno sguardo sulla coppia.

Le Difettose, di Eleonora Mazzoni, Einaudi Editore Ogni tanto mi vengono dei lividi, che non sapendo come giustificarli, mi hanno costretto ad interrompere i massaggi. Questi grandi segni blu mi fanno provare una specie di tenerezza nei miei confronti, e nello stesso tempo mantengono viva la vergogna di non riuscire a procreare. Vergogna antica. In… Continue reading LibroIncontro di Febbraio: Le difettose, affrontare con coraggio la procreazione medicalmente assistita. Uno sguardo sulla coppia.

LibroIncontro di Gennaio : “Una Bambina da non frequentare”, le tappe esemplari di un lungo addio all’infanzia

E' così stupido da parte degli adulti credere che i bambini non abbiano preoccupazioni. Dicono sempre: Ah, l'infanzia spensierata non tornerà più. Ma un bambino ha di certo molte più preoccupazioni di un adulto" Il primo LibroIncontro è con una bambina senza nome, ma che porta con sé un'identità così forte ed effervescente che ci… Continue reading LibroIncontro di Gennaio : “Una Bambina da non frequentare”, le tappe esemplari di un lungo addio all’infanzia

L’educazione di Tara Westover, tra identità e appartenenza

“Potete chiamare questa presa di coscienza in molti modi. Chiamatela trasformazione. Metamorfosi. Slealtà. Tradimento. Io la chiamo un’educazione”. Un altro esempio di come la scrittura possa diventare rinascita e permettere di ri-raccontare se stessi e la propria realtà, interna ed esterna. Identità e appartenenza sono i temi che hanno catturato la mia attenzione L’educazione di… Continue reading L’educazione di Tara Westover, tra identità e appartenenza

Noi siamo identità narrative

    "Noi siamo identità narrative, delle identità narrative aperte, perché attraverso la propria storia, una persona non si limita a far venire alla luce ciò che essa è, ma si crea e si inventa progressivamente. Per questo motivo è importante valorizzare gli avvenimenti e le esperienze che facciamo nella nostra vita, ma anche e… Continue reading Noi siamo identità narrative

LA METAFORA DELLO ZAINO

https://www.youtube.com/watch?v=dLxBVgxalQ4 Prendiamoci qualche minuto per ascoltare le parole del personaggio di Ryan nel monologo del film "Tra le nuvole"  del 2009 diretto da Jason Reitman e co-sceneggiato dallo stesso Reitman con Sheldon Turner basato sull'omonimo romanzo di Walter Kirn. Credo che quella dello zaino sia una metafora pungente e brillante per spiegare quanto nella vita… Continue reading LA METAFORA DELLO ZAINO

Sulla paura, “Vite che non sono la mia”

[…] è una frase molto semplice ma di estrema importanza, perché è una frase che ci vietiamo. Ci vietiamo non solo di pronunciarla, ma per quanto possibile anche di pensarla. Perché se si comincia a pensare: «ne ho abbastanza», ci si ritrova molto presto a pensare: «non è giusto» e: «potrei avere un’altra vita». Ora,… Continue reading Sulla paura, “Vite che non sono la mia”

La Relazione Terapeutica

Questa frase, così intensa e profonda, tratta dal libro "Parla, mia paura" di Simona Vinci, mi ha colpita sin da subito. Credo che rappresenti la sintesi di una relazione terapeutica, vera, autentica , il significato di un vero incontro. E' questo quello che dovrebbe avvenire quando le persone entrano in uno studio di psicoterapia, è… Continue reading La Relazione Terapeutica